EMERGENZA COVID19 – Da lunedì 22 marzo il Consorzio Granda Bus rimodula gli orari del trasporto pubblico

A seguito del passaggio in zona rossa del Piemonte e della sospensione dell’attività in presenza di tutte le scuole. Il servizio tornerà a pieno regime con il miglioramento del quadro epidemiologico. 

Il Consorzio Granda Bus, a cui aderiscono 14 società di autolinee e che gestisce il trasporto pubblico locale in tutta la provincia di Cuneo, comunica che da lunedì 22 marzo e fino a termine necessità, tutte le aziende del Consorzio applicheranno una rimodulazione agli orari del servizio di trasporto pubblico, più congruo all’attuale domanda di mobilità sul territorio. La rimodulazione, infatti, si rende necessaria a seguito del passaggio in zona rossa del Piemonte, della sospensione dell’attività in presenza di tutte le scuole – ad eccezione dei laboratori e degli studenti con esigenze particolari – e in ottemperanza a quanto disposto in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19. Il servizio tornerà a pieno regime con il miglioramento del quadro epidemiologico e l’eventuale riapertura in presenza delle scuole. Gli orari rimodulati, contrassegnati dalla dicitura “in vigore dal 22 marzo 2021” sono tutti consultabili sul sito del Consorzio Granda Bus (www.grandabus.it) alla sezione orari. Per maggiori informazioni è possibile contattare il numero di telefono 0171/301617 o scrivere a consorzio@grandabus.it.

“In questo periodo invitiamo tutti i cittadini a consultare gli orari prima di mettersi in viaggio – sottolinea il Consorzio -. L’emergenza in corso di concerto con quanto disposto dall’Ente regolatore dei servizi e in osservanza delle ordinanze per contenere la diffusione del virus, ci porta ad effettuare questa rimodulazione dei servizi offerti in linea con le reali necessità di mobilità delle persone. Il Consorzio garantisce sempre l’erogazione dei servizi minimi essenziali, i servizi scolastici necessari per la mobilità di eventuali studenti frequentanti la didattica in presenza e il trasporto delle maestranze. Si ricorda inoltre che a bordo degli autobus, il pagamento del titolo di viaggio avviene in tutta sicurezza tramite l’App Satispay o utilizzando la tessera Bip”

AVVISO

A partire da oggi 15 ottobre 2021, in conseguenza dell’entrata in vigore dell’obbligo della certificazione verde COVID-19 per tutti i lavoratori, le Aziende del Consorzio potrebbero non garantire la regolarità del servizio di Trasporto Pubblico Locale Urbano ed Extraurbano per carenza di personale di guida non in regola con le disposizioni di legge (articolo 9-septies del decreto legge 52/2021, introdotto dall’art. 2 del decreto legge n. 127/2021).

Il Consorzio metterà in campo tutte le forze necessarie affinché il servizio venga svolto regolarmente, ma purtroppo una massiccia assenza del personale viaggiante potrebbe causare ripercussioni sul servizio offerto.

Invitiamo la clientela a consultare sistematicamente la pagina internet del Consorzio per visionare tutte le informazioni che le Aziende saranno in grado di fornire.

Ci scusiamo sin da ora per il disagio che potrebbe essere recato e ci impegneremo per ridurre al minimo eventuali disservizi.